Destini. De Andrè, De Gregori

Le-note-nobilitano
Le note nobilitano. . .
Mostra tutti

Destini. De Andrè, De Gregori

Destini_new
  • Scritto e interpretato da Daniela Placci. Con Enrico Messina pianoforte e Paolo Penna Chitarra. Prodotto da: Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro
  • Rimandato a Sabato 12 dicembre 2020, Teatro Agnelli – Via Paolo Sarpi 111, Torino
Artisti fra i più importanti della scena musicale italiana, nelle loro canzoni si incontrano musicalmente sonorità varie: dagli chansonnier francesi alla canzone d’autore, dal folk al rock, con a volte riferimenti anche alla musica popolare, mentre nelle liriche c’è un ampio uso della sinestesia e della metafora, spesso di non immediata interpretazione, con passaggi di ispirazione intimista, letterario-poetica ed etico-politica in cui trovano spazio riferimenti all’attualità e alla storia. Sono spesso definiti cantautori e poeti.
Scene musicali importanti, quelle in cui i due cantautori nascono: Genova e Roma. Città che caratterizzano fortemente la crescita e la produzione artistica dei giovani musicisti, e a cui rimarranno sempre legati, fortemente, indissolubilmente, carnalmente.
Ma perché uno spettacolo su questi due cantautori? La lettura di un articolo di Repubblica, a cura di Luca Valtorta qualche tempo fa, è stato di ispirazione: perché non si tratta solo di due artisti con contenuti artistici eccezionali, ma due anime che si sono incontrate, conosciute, apprezzate, aiutate.
“Lo spettacolo dedicato a De Andrè e De Gregori è nato dopo aver letto un articolo. Mi ha lasciato un forte messaggio ispiratore. Fabrizio e Francesco non sono solo due poeti e grandi autori musicali. Hanno sempre avuto importanti contenuti artistici. Dietro i loro testi esistono persone d’eccezione. Due anime che si sono incontrate, conosciute, apprezzate e, non da ultimo, aiutate. E allora, perché non dedicare loro un concerto-spettacolo?”.
L’Artista ravennate Daniela Placci, da oltre 15 anni vive a Buttigliera, con all’attivo un bagaglio professionale di alto livello. Da attrice è stata più volte interprete di personaggi imponenti tratti dalle tragedie di Vittorio Alfieri per la Fondazione Gabriele Accomazzo per il Teatro. Tra tutti il grande successo nel 2016 di Antigone con un tour nazionale per la regia di Marco Viecca, nei panni di Creonte. Come cantante è soprano del trio vocale Blue Dolls, oltre ad essere protagonista di numerosi concerti a livello nazionale, interpretando canzoni di alte tonalità, mantenendo intatto il suo potente timbro vocale.

CENTRO MANI COLORATE – SPORTELLO BULLISMO E CYBER BULLISMO:

L’Associazione, che opera in collaborazione con Save the Children Italia, affronta con i giovani e le loro famiglie, oltre ai problemi legati al bullismo e cyber bullismo, anche altri problemi, come le nuove forme di dipendenza, difficoltà di relazione e integrazione, dispersione scolastica; partecipa ai lavori dell’Osservatorio provinciale sul bullismo e, nello specifico ambito riguardante l’uso consapevole e sicuro di Internet, interfacciandosi con il Servizio Dipendenze dell’Asl AT e la Polizia Postale.

PROGETTO INFORMI@MOCI 

I social network sono attuali strumenti di interazione fra utenti, ormai largamente usati per creare reti di contatti fra persone di nostra conoscenza ed eventualmente per stringere nuove amicizie. Sono semplici da usare, ci tengono in contatto con i nostri “amici”, spesso offrono passatempi e giochi ed il più delle volte sono gratuiti. Ma come tutti gli strumenti di comunicazione anche la rete non è esente da cattivi usi, quindi sentiamo la necessità di riflettere su un adeguato utilizzo di questo formidabile mezzo, analizzando i potenziali rischi cui potrebbero andare incontro gli iscritti: furti di immagini e di identità, violazione della privacy, esposizione a facile controllo dei dati personali e in alcuni casi portare anche a una vera e propria dipendenza comportamentale, modificando in negativo il proprio stile di vita. È necessario quindi acquisire competenze con particolare attenzione alla gestione dei dati personali e all’utilizzo di un linguaggio consono e corretto, senza tralasciare l’aspetto della responsabilità personale in merito a tutto quello che viene pubblicato.

Il progetto si propone inoltre di fornire agli insegnanti e genitori gli strumenti per comprendere meglio le emozioni dei bambini e degli adolescenti e per gestire i conflitti che quotidianamente si verificano nelle relazioni tra pari. I bambini e gli adolescenti di oggi presentano sempre più difficoltà relazionali e di gestione delle proprie emozioni. A ciò si aggiunge il nuovo e dirompente fenomeno dell’utilizzo spesso mal gestito dei media e dei social networks. Si verifica, inoltre, la sempre più frequente disgregazione del nucleo familiare: i figli, frastornati, si trovano a dover gestire sentimenti spesso contrastanti verso se stessi ma anche verso i propri genitori che vivono un secondo o terzo innamoramento. Gli insegnanti si trovano, dunque, nella condizione di dover dedicare una buona parte del tempo, teoricamente adibito all’insegnamento, a controllare ed indirizzare le tensioni che sempre più spesso si verificano in classe.

Lo spettacolo è finalizzato alla raccolta fondi a favore dell’Associazione “Mani Colorate”ODV

mani-colorate-logo