Le ragazze del Juke Box

Teatrosolarte-coraggio
Coraggio: il meglio è passato
Mostra tutti

Le ragazze del Juke Box

Ragazze-del-juke-box
  • con The Robin Gais
  • Venerdì 30 settembre 2016, Teatro Agnelli, Torino | Sabato 21 gennaio 2017, Teatro Alfieri, Asti
Immaginate un palco vuoto: un pianoforte e tre microfoni. Entra un uomo con delle partiture sottobraccio e si siede al piano. Il pianista prova qualche nota, poi viene attratto da un brusio indistinto che si fa sempre più forte. Tre ragazze vestite in stile pin-up sono salite sul palco; parlando tra di loro si avvicinano ai tre microfoni. Un attimo di silenzio. Uno sguardo d’intesa con il pianista. E poi esplode la la musica di Longest Time di Billy Joel, in tutta la sua prorompente gioia. A stento il pubblico riesce a credera che tanta forza sonora venga da un pianoforte e tre voci, ma è così. Tale è la forza vocale, scenica e musicale del quartetto. E così comincia il percorso musicale delle Robin Gais: un girovagare tra i più famosi evergreen internazionali: dagli anni ’40 ai ’90, da Glenn Millerai Queen.
Tra aneddoti, gags e storie awincenti le Gais vi prendono per mano e vi conducono attraverso la musica di più di mezzo secolo. Ogni brano è reso particolare dagli arrangiamenti di Paolo Volante, il pianista, che vanta dieci anni di esperienza come anangiatore del notissimo trio Blue Dolls. Ma ad incantarvi sono le tre cantanti, attrici e ballerine: Noemi Garbo, soprano, Daniela Piacei, soprano, Oli Nishi, contralto. Due voci italiane e una albanese, con un lungo percorso come cantanti e attrici, nonostante la loro giovane età.

L’Associazione AUTOAIUTO di ASTI (senza fini di lucro, apartitica e apolitica), nasce nel 1999 dall’idea di un gruppo di genitori di bambini portatori di handicap di diverse tipologie.

Gli obiettivi dell’associazione sono: proporsi come interfaccia tra i genitori e le istituzioni preposte sensibilizzanti il mondo professionale, scolastico e l’opinione pubblica sul problema handicap e integrazione favorire l’integrazione dei soggetti colpiti da handicap nella scuola e nella società in generale e realizzare una migliore comprensione e simpatia umana nei loro confronti e nei confronti delle loro famiglie offrire servizio di sostegno e consulenza alle famiglie (di fatto o di diritto) in cui siano presenti bambini e/o persone colpite da handicap.

COSA FACCIAMO

• Realizziamo ed organizziamo incontri con esperti e le famiglie che permettono di far conoscere e discutere ogni iniziativa di studio o in atto idonea a far superare gli stati di emarginazione ed esclusione sociale delle persone handicappate.

• Promuoviamo e realizziamo progetti di logopedia, comunicazione, psicomotricità con il coinvolgimento e la collaborazione delle scuole.

• Forniamo informazioni sui vari cenbi ospedalieri e non presenti sul territorio.

• Alle famiglie offriamo un servizio di informazione sui diritti allo studio e all’integrazione scolastica dei disabili.

• A richiesta i volontari diAUTOAIUTO interpellano maestre e capi di Istituto per conto dei genitori.

• Organizziamo gruppi di AUTOAIUTO per genitori e offriamo supporto e consulenza telefonica.

In collaborazione con:

Fondazione-Accomazzo-logo