La serva padrona

Tutti-i-colori-del-bianco
Tutti i colori del bianco
Basta-un-click_new
Basta un click
Mostra tutti

La serva padrona

Serva-padrona_asti
  • sabato 6 ottobre 2018, Spazio Kor, Asti
  • di Giovan Battista Pergolesi, Cantautore: Corrado Coccia, Mise en scene: Lorenzo Liberali. Con Marco Sportelli, Valentina Porcheddu, Simone Barbato. Direttori d’Orchestra: M° F. Poggi – M° R. De Mattia
Un ricco e attempato signore di nome Uberto ha al suo servizio la giovane e furba Serpina che, con il suo carattere prepotente, approfitta della bontà del suo padrone. Uberto, per darle una lezione, le dice di voler prendere moglie: Serpina gli chiede di sposarla, ma lui, anche se è molto interessato, rifiuta. Per farlo ingelosire Serpina gli dice di aver trovato marito, un certo capitan Tempesta, che in realtà è l’altro servo di Uberto (il muto Vespone) travestito da soldato. Serpina chiede a Uberto una dote di 4000 scudi; Uberto, pur di non pagare, sposerà Serpina, la quale da serva diventa finalmente padrona.
Fantasia buffa… un treno verso la luna
La fantasia nutre l’arte e come nei sogni ad occhi aperti di un bambino tutto può succedere e trasformarsi… un treno può arrivare anche sulla luna. Il piccolo protagonista di questa introduzione teatrale riceve un bastone da un anziano gentiluomo. Ben presto il bastone si rivela magico e cominciano ad apparire personaggi bizzarri che si dipingono davanti agli occhi increduli del bambino che, soddisfatto e compiaciuto, può “navigare” tra fantasie… buffe che crescono, si intrecciano e diventano “opera”.
Lo spettacolo è finalizzato ad una raccolta fondi a favore della Fondazione Lene Thun, ai laboratori nei reparti di Oncologia Pediarica e Malattie Metaboliche presso l’Ospedale Regina Margherita di Torino. La ceramico-terapia, come sostegno alla terapia medicofarmacologica, per stimolare la parte sana dei bambini, la loro creatività, socializzazione ed il gioco, per far sì che questi elementi non vengano mai a mancare, neppure durante la malattia e l’ospedalizzaione, e che la qualità della loro vita resti sempre al primo posto.

L’Associazione A.S.O. Asti Sistema Orchestra fondata nel 2015 da Antonella Pronesti si rifà al modello de El Sistema (“Il Sistema”), modello didattico musicale, ideato e promosso in Venezuela da Josè Antonio Abreu, che consiste in un sistema di educazione musicale pubblica, diffusa e capillare, con accesso gratuito e libero per bambini e fanciulli di tutti i ceti sociali. È basato sull’intensità della proposta e sulla accentuazione della pratica d’insieme. L’intento delle attività formative del “Sistema” non è propriamente volto alla professionalizzazione ma può essere inteso come propedeutico a percorsi di formazione professionale. Si occupa di musica classica senza frontiere rigide.Èaccessibile a tutti come opportunità. Progetto rivolto a ragazzi e famiglie e al territorio come community di cittadini; il carattere delle iniziative pubbliche è inclusivo, fluido e non selettivo. Il progetto ha portato alla costituzione di un orchestra dalle sonorità classiche ma con repertorio eterogeneo, come canzoni e colonne sonore. Ha al suo attivo più di 18 concerti in rassegne importanti quali: concerto per l’inclusione al Teatro Alfieri, Maratona musicale città di Tortona, Festa della Musica Città di Asti ed è stata invitata a partecipare a stage orchestrali dalla “Associazione Celibidache Italia” Dinamica mentale e sollecitazione della creatività tenuto dal M° Raffaele Napoli. L’Orchestra Aso Asti Sistema Orchestra è diretta dal M°Fabio Poggi.

L’Associazione Culturale OfficinaLS dedica la propria attività al teatro, alla danza e alla creazione di video attraverso una ricerca su concetti, pensieri, temi sociali e di costume.
Parte dell’impegno è rivolto alla creazione di eventi e spettacoli su tematiche ambientali e sociali interpretati dai giovani attori della compagnia poiché si è ritenuto di coinvolgerli attivamente nella realizzazione delle proposte.
Da anni si organizzano corsi di teatro per bambini e ragazzi. Conduttore dei laboratori: Li Santi Mario insegnante di scuola primaria, attore e promotore di linguaggi teatrali.

       Aso-logo       Officinals-logo