Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché

Christmas Set
Mostra tutti

Come ammazzare la moglie o il marito senza tanti perché

  • Di Antonio Amurri. Con Maddalena Rizzi, Andrea Murchio, Bruno Governale, Alessandra Cavallari. Regia FILIPPO d’ALESSIO, Musiche FRANCESCO FIUMARA, Scene TIZIANO FARIO.
  • Mercoledì 15 gennaio 2020, Teatro Erba, Torino
Un classico di Antonio Amurri che, in coppia con Dino Verde, negli anni ’60, è stato un grande autore televisivo. La sua comicità, stringata ed elegante, mette sotto una spietata lente di ingrandimento la vita di coppia: vizi e difetti, incomprensioni ed egoismi, nevrosi e comportamenti maniacali di una lunga serie di mogli e di mariti ingombranti.
Tante storie che hanno trovato nella televisione in bianco e nero del carosello il primo “palcoscenico” per tanti spettatori. Lo spettacolo ne ripropone ambienti e stile, muovendo gli attori in un set televisivo degli anni sessanta in un ping pong dinamico ed effervescente con il Telefono Amico.
Antonio Amurri scrittore, paroliere, umorista satirico. I libri: del Discorso Costruttivo sulla Famiglia: Come ammazzare la moglie, e perché, Come ammazzare il marito senza tanti perché, Come ammazzare mamma e papà, Come ammazzare la suocera, con opere anche per il teatro di rivista. È stato anche soggettista radiofonico e televisivo, cui si devono spettacoli di varietà molto popolari (di cui il più celebre è stato il programma radiofonico Gran varietà che andò in onda dal luglio 1966 per circa dieci anni e che firmò in coppia con Maurizio Jurgens, Canzonissima, 1960). Autore di Come tu mi vuoi e Vorrei che fosse amore per Mina

Mani colorate iscritta alla sezione “Promozione della cultura, istruzione, educazione permanente” del Registro regionale delle Organizzazioni di volontariato, persegue i seguenti scopi di solidarietà sociale:

a) favorire una nuova cultura per l’infanzia contro gli abusi fisici, psichici, sessuali e qualsiasi forma di sfruttamento, schiavitù, disagio e maltrattamento a danno dei minori;

b) sviluppare strategie preventive atte a contrastare il fenomeno della pedofilia nel web per l’uso consapevole di internet;

c) promuovere il coordinamento di eventuali altre organizzazioni di volontariato o altro genere con finalità medesime impegnate su attività analoghe per la tutela dei minori.

PROGETTO INFORMI@MOCI A.S. 2019-2020

Interventi rivolti agli insegnanti e genitori per sensibilizzarli rispetto al loro ruolo attivo nei confronti degli alunni-figli Web e coinvolgerli in attività informative specifiche per informare sull’eventuale danno psicologico, morale o materiale, legato all’uso improprio delle opportunità della rete. Incontri con gli alunni volti a motivarli a praticare e vivere con la consapevolezza dei processi affettivi, identificativi e relazionali che vengono messi in gioco sull’uso delle nuove tecnologie. Attivazione per la scuola primaria di laboratori sull’uso consapevole di internet, da svolgersi in orario scolastico. Incontri con le classi che ne facciano richiesta (2 incontri di 2 ore) sulla dinamiche relazionali, gestione della rabbia, vissuti di esclusione e uso del web. Incontri di supporto con gli insegnanti che ne facciano richiesta a piccoli gruppi, per una gestione delle problematiche legate al web, eventualmente anche la stessa cosa con i genitori (non sono conferenze, ma laboratori pratici su problemi presenti nelle classi o portati dai genitori fatti in piccolo gruppo). Interventi rivolti all’area della mediazione attraverso un incontro di formazione rivolto agli insegnanti sul tema della mediazione scolastica per affrontare efficacemente il bullismo e favorire l’integrazione seguendo un’ottica di base della mediazione scolastica tra pari (genitori, insegnanti, minori). Convegno rivolto agli alunni e docenti delle Scuole Secondarie di I° e II° grado atto a promuovere una riflessione sulle tematiche della sicurezza a scuola e nella vita sociale e per garantire un uso critico e consapevole della rete. Si discuterà sulla prevenzione delle problematiche inerenti il grooming, sexting, stalking e prostituzione minorile.

In collaborazione con:

mani-colorate-logo